Procedura Whistleblowing

Green Stone SICAF S.p.A., nel perseguimento dei propri obiettivi di business, è impegnata nel contrasto alle condotte illecite sia attraverso la diffusione e la promozione di valori e principi etici, sia mediante l’effettiva attuazione di regole di condotta e processi di controllo, in linea con i requisiti fissati dalle normative applicabili e con le migliori pratiche nazionali ed internazionali.

In adempimento alle previsioni normative previste dal D.lgs. 24/2023 – attuativo della Direttiva UE 2019/1931 del Parlamento europeo e del Consiglio – in materia di whistleblowing, la Società ha adottato una specifica Procedura Whistleblowing, allo scopo di favorire e consentire ai destinatari di segnalare in buona fede, o sulla base di una ragionevole convinzione, illeciti riscontrati durante la propria attività lavorativa, godendo di un sistema protezionistico basato sulla tutela della riservatezza e sul divieto di applicazioni di misure ritorsive nei confronti del soggetto segnalante.

In proposito, Green Stone ha individuato quale canale principale di segnalazione interna il seguente indirizzo di posta elettronica certificata:

segnalazioniwishtelblowing_gs_sicaf@legalmail.it

In alternativa, i segnalanti possono altresì ricorrere ai canali interni alternativi di seguito indicati:

• posta ordinaria, con la dicitura “riservato” all’indirizzo Green Stone SICAF S.p.A. – Comitato Whistleblowing – Via Ennio Quirino Visconti, 8 - 00198 Roma (RM);

• Segnalazioni in forma orale, per via telefonica o, su richiesta del segnalante stesso, mediante un incontro diretto con il Comitato Whistleblowing, contattando il seguente numero: +39 3356678971

L’ufficio deputato a svolgere le attività di gestione delle segnalazioni è stato individuato nel Comitato Whistleblowing, composto dalle seguenti figure nominate dal Consiglio di Amministrazione:

• Membro/Presidente del Collegio Sindacale;

• Membro/Presidente dell’Organismo di Vigilanza;

• Responsabile Funzione Compliance/ Responsabile Funzione AML.

Green Stone incoraggia chiunque venga a conoscenza di violazioni (comportamenti, atti od omissioni) di legge o di protocolli interni aziendali che siano, anche potenzialmente, lesive dell’interesse pubblico ovvero dell’integrità della Società, ad effettuare una segnalazione tramite i canali ad essa specificatamente dedicati.

Le segnalazioni devono riguardare illeciti rilevanti ai sensi del D.lgs. 231/2001, violazioni del Modello Organizzativo, nonché atti o fatti che possano costituire violazioni delle disposizioni dettate in funzione di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo, delle norme del TUF, di atti dell’Unione europea direttamente applicabili nelle stesse materie disciplinate dal TUF, del regolamento (UE) n. 596/2014 nonché delle ulteriori norme disciplinanti l’attività svolta dalla Società.

Nello specifico, in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 2 D.lgs. 10 marzo 2023 n. 24, le segnalazioni potranno riguardare:

• illeciti amministrativi, contabili, civili o penali;

• condotte illecite rilevanti ai sensi del D.lgs. n. 231/2001;

• violazioni del Modello 231;

• illeciti che rientrano nell’ambito di applicazione degli atti dell’Unione Europea relativi ai seguenti settori: appalti pubblici; servizi, prodotti e mercati finanziari e prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo; sicurezza e conformità dei prodotti; sicurezza dei trasporti; tutela dell’ambiente; radioprotezione e sicurezza nucleare; sicurezza degli alimenti e dei mangimi e salute e benessere degli animali; salute pubblica; protezione dei consumatori; tutela della vita privata e protezione dei dati personali e sicurezza delle reti e dei sistemi informativi;

• atti od omissioni che ledono gli interessi finanziari dell’Unione Europea;

• atti od omissioni riguardanti il mercato interno (a titolo esemplificativo: violazioni in materia di concorrenza e di aiuti di Stato);

• atti o comportamenti che vanificano l’oggetto o la finalità delle disposizioni di cui agli atti dell’Unione Europea.

Green Stone garantisce protezione da qualsiasi atto di ritorsione, discriminazione o penalizzazione, diretto o indiretto, nei confronti della persona segnalante per motivi collegati, direttamente o indirettamente, alla segnalazione.

Area investors